Suoni diversi beccati sul mio cuore

Crocifissione

Mentre mi guardi,
io sono assorta nella mia solitudine,
appagata solo dai miei pensieri.
Il mondo è disfatto
come il nostro letto al mattino
e fatica ad essere ricomposto
come un cadavere fatto a pezzi
dalla mente maledetta di un assassino
e poi ricucito per la sepoltura
non parla
non respira
non si muove.
La sua immobilità mi terrorizza
come il cadavere di mio padre
la notte che l’ho vegliato,
eppure era quello che mi aveva accarezzato
e portato sulle spalle quando non camminavo.
Ora cammino
e la terra è debole sotto di me
e lui è scomparso.
Scompariremo tutti,
travolti dalle nostre necessità
sempre più irreali
sempre più inutili
sotto terra o bruciati nell’aria.
Nessun mentore ci salverà
e neanche dio.
E ora che piango,
il tuo sguardo è inquisitore
sulla mia pelle raggrinzita di vecchia
che sono sicura di perdere.
Sei così forte nel tuo ruolo di…

View original post 125 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...