Non tutti reagiamo allo stesso modo alla privazione di sonno

ORME SVELATE

Risultati immagini per Sleep Deprived saatchi art The Culmination of Sleep Deprivation (Chris Jensen)

Secondo un nuovo studio condotto da ricercatori della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania la chiave per prevedere come qualcuno sia affetto dalla difficoltà col sonno può essere trovata nei microRNA (miRNA). Molti studi collegano la perdita di sonno con cancro, malattie cardiovascolari, morbo di Alzheimer e altri disturbi ed è noto che la perdita di sonno influisce negativamente sulle prestazioni cognitive. Tuttavia, tali effetti avversi sono vissuti in modo diverso da persona a persona e si sa poco su come prevedere con precisione e rilevare questi deficit individuali di privazione del sonno. Questo studio è il primo a scoprire che i microRNA nel sangue vengono modificati dalla privazione totale del sonno (TSD) per 39 ore e dallo stress psicologico e possono predire la performance cognitiva risultante negli adulti. Gli autori dicono che i risultati possono essere usati per identificare chi è…

View original post 315 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: